Il contributo di Snaitech donato a 32 donne indiane

Snaitech supporta Women4Change
Pubblicato: giovedì 16 dicembre 2021
Categoria: Generale

Negli ultimi anni si è assistito alla crescita del numero di slot machine realizzate su brand famosi. L'ultimo prodotto di NetEnt farà gola a tutti gli appassionati di cucina.

Sono ormai anni che Snaitech, gruppo che gestisce Snai Casino e uno dei fornitori più importanti di macchinari legati al gambling e al betting in Italia, è impegnato nel sociale con eventi e iniziative di beneficenza. Nel 2013 Snaitech infatti, istituisce la iZilove Foundation, ovvero la fondazione senza scopo di lucro dedicata alla solidarietà nei campi dell'assistenza e della beneficenza, dell'istruzione e della formazione.

L'ente di Snaitech scende così in campo per aiutare la missione di Care&Share, ovvero l'organizzazione che dal 1991 si occupa di fornire aiuti a distanza alle famiglie più in difficoltà in India, fornendo alimenti, formazione e istruzione. La iZilove Foundation ha così deciso di sostenere il progetto di “Women4Change”, il programma di potenziamento e sostegno alle donne indiane vittime da anni di discriminazione, violenza e abbandono. Condizioni di disagio acuite dall'avvento della Pandemia.

Grazie al supporto di Snaitech, 32 donne indiane sono state dotate di altrettante macchine da cucire e formate attraverso un corso, in modo da garantire a ognuna di loro sia la proprietà di un mezzo di lavoro e sostentamento, sia la competenza per avviare un'attività autonoma di sartoria.

L'amministratore delegato dell'ente Snaitech, Fabio Schiavolin, ha così spiegato che:

"Il programma "Women4Change" che abbiamo scelto di sostenere con iZilove Foundation, è dedicato all'empowerment femminile ed è perfettamente coerente con i nostri valori aziendali. Per Snaitech, la promozione della parità di genere rappresenta un driver fondamentale per incentivare una cultura inclusiva che possa costituire un'opportunità di crescita per tutto il Gruppo. Il progetto nasce per offrire un aiuto concreto alle donne indiane. Fornire loro uno strumento di lavoro può garantire il benessere di una intera famiglia e di conseguenza, di una intera comunità”.

Il 90% delle donne coinvolte ha triplicato il proprio reddito economico

I primi risultati arrivati dal progetto sono stati ottimali. Dopo aver svolto il corso di formazione, basato in gran parte sulla conoscenza dei prodotti e dei macchinari utilizzati, il 90% delle donne coinvolte nel programma di sostentamento sono riuscite a triplicare il reddito economico percepito abitualmente. Le participanti hanno accolto in maniera molto favorevole il percorso di formazione prospettato, comprendendo la grande opportunità di riscatto e cogliendo l'occasione per acquisire maggiore fiducia nelle proprie capacità.

Care&Share: cos'è e di cosa si occupa

L'organizzazione di Care&Share Italia Onlus ONG si pone l'obiettivo di seguire non solo le donne indiane, ma anche i bambini, fornendo loro sostentamento alimentare e di formazione scolastico. Per ogni nucleo familiare l'ente distribuisce kit nutrizionali con 20 diversi alimenti e oltre 30 kg di viveri: ovvero il necessario per un mese.

In seconda battuta l'associazione si occupa del supporto all'emancipazione e autonomia con gli strumenti di lavoro. Infine c'è la garanzia all'istruzione con le borse di studio nell'ambito del programma School4Future. Un percorso sostenibile in cui queste donne possano provvedere a sé stesse e ai loro figli.

È possibile aiutare la fondazione offrendo delle donazioni (vanno da un minimo di 50€ a un massimo di 500€) che forniscono alle donne indiane strumenti d'indipendenza come: carretti, macchine da cucire, bancarelle, cucine ambulanti e tanto altro.